giovedì, 18 Aprile 2024

Iveco presenzia all’inaugurazione dell’impianto di Contarina

Contarina Spa è l’azienda che si occupa della gestione dei rifiuti nei 49 Comuni aderenti al Consiglio di Bacino Priula, all’interno della provincia di Treviso.

Il 23 ottobre ha inaugurato un impianto per la produzione e liquefazione del biometano, ricavato dal trattamento dei rifiuti di umido e vegetale che vengono raccolti porta a porta nei 49 comuni del trevigiano.

Si tratta del primo impianto finanziato dai fondi del PNRR, tanto è vero che è stato inaugurato alla presenza dell’Onorevole Vannia Gava, Viceministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, insieme ad Antonella Ceccato, Amministratore Delegato Industrial Cars e Valerio Vanacore, Responsabile Trazioni Alternative Iveco Mercato Italia.

Iveco, oltre ad essere “pioniere della tecnologia a gas naturale” come riportato proprio da Vanacore, fornisce alcuni dei veicoli alimentati a biogas utilizzati da Contarina per la raccolta dei rifiuti.

Il biometano prodotto, infatti, sarà sia allo stato liquido che allo stato gassoso, in modo da poter ampliare il suo campo di utilizzo, vista la sua importanza nell’ottica della transizione energetica e nella decarbonizzazione dei settori energetici e dei trasporti.

Mi complimento con Contarina e il suo management perché l’investimento che oggi inauguriamo è il frutto della visione innovativa e pragmatica con cui intendiamo perseguire la strada della sicurezza energetica e della sostenibilità. Abbiamo il dovere di accompagnare il Paese nella riconversione con gradualità e realismo, consapevoli che il presente sono questi impianti di eccellenza dove il biocarburante gioca un ruolo fondamentale per l’autonomia energetica e gli obiettivi sfidanti della decarbonizzazione. Questo Ministero ha saputo mettere in campo una strategia per l’economia circolare che funziona, in grado di guidare Regioni e Comuni in questo percorso, stanziando risorse e semplificando le norme per mettere imprese e amministratori nelle condizioni di spendere per la riconversione e l’infrastrutturazione del Paese. È un lungo percorso ma siamo pienamente in tempo”. Ha dichiarato il Viceministro Gava.

Siamo molto orgogliosi di aver dato vita a questo progetto, concretizzando un modello di economia circolare unico che porta benefici all’intera comunità. – gongola Sergio Baldin, Presidente di Contarina Un impegno che mette al centro la sostenibilità e l’innovazione, reso possibile dalla scelta lungimirante di Contarina di puntare sul biometano come fonte energetica per i propri mezzi e non solo. Un vero sistema circolare che valorizza il rifiuto organico e permette di fare un passo in avanti verso la transizione energetica, riducendo le emissioni e favorendo la mobilità sostenibile durante le fasi di raccolta dei rifiuti. Confidiamo di essere un esempio anche per altre realtà e che questo sia solo il primo impianto di questo tipo.

Latest article