martedì, 23 Aprile 2024

Truck of the Year Australasia, prima edizione 2023 a Brisbane

La rivista australiana “PowerTorque”, in associazione con la neozelandese “NZ Trucking”, organizza per la prima volta l’evento Truck of the Year Australasia 2023. La premiazione ufficiale del ToYA si svolgerà al Brisbane Truck Show dopodomani, 18 maggio, con un evento che mira a sottolineare l’importanza della manifestazione per l’economia australiana e per il settore continentale dei trasporti.

L’Australasia presenta ai produttori di autocarri locali sfide precipue e per un certo verso più difficili. I camion lavorano nelle condizioni più difficili, contraddistinte da temperature di caldo estremo, oppure nettamente sotto lo zero – senza contare una topografia di rilievi montuosi da affrontare con carichi a bordo fino alle 200 tonnellate e in alcuni casi superiori, con veicoli che viaggiano a velocità più elevate rispetto a quanto avviene nel resto del mondo. A differenza delle altre macroaree continentali, Australia e Nuova Zelanda utilizzano camion prodotti in Europa, Nord America e Asia ma con necessità di peso applicato notevolissime in rapporto alle capacità per le quali gli stessi mezzi sono progettati, con riguardo ad altri mercati nazionali.

Nel 2023, il primo ToYA sarà assegnato al camion che soddisfa i criteri stabiliti dai concorsi già in essere, a livello globale, degli altri tre International Truck of the Year (IToY) in Europa, Sud America e Cina; tenendo conto, comunque, delle caratteristiche peculiari dei mercati australiani riguardo alle stesse categorie di camion.

Tim Giles e Dave McCoid, direttori responsabili rispettivamente di PowerTorque e NZ Trucking, fanno parte della giuria di IToY e sono entrambi consapevoli dell’importanza di questa edizione inedita del premio per far conoscere la realtà peculiare dei trasporti e dell’indotto collegato al settore, in tutto il continente. Per la scelta del vincitore finale, una giuria di cinque membri valuterà le candidature. Oltre a Tim Giles e Dave McCoid, la giuria comprende Charleen Clarke dal Sudafrica (terzo membro proveniente dall’IToY) e altri due veterani della Truck Industry australiana come Bob Woodward – recentemente in pensione, dopo aver svolto per anni le funzioni di ingegnere capo dell’Australian Trucking Association – e Randolph Kovich, direttore del periodico neozelandese “Deals on Wheels”.

Si allarga quindi la famiglia delle edizioni continentali del Truck of the Year (IToY), creato nel 1977 dal giornalista britannico – e leggendario editore della rivista “Truck” – Pat Kennett. Oggi, ai 23 membri della giuria provenienti dalle riviste di settore più prestigiose d’Europa, si sono aggiunti i membri associati che fanno riferimento ai mercati dell’Australia, della Nuova Zelanda e poi di Brasile, Giappone, Cina, India, Iran e Sudafrica. Complessivamente, i lettori raccolti da tutte le riviste a cui fanno riferimenti i 24 membri della giuria completa di IToY (compreso il presidente) e dei 10 membri associati superano la quota di 1.100.000.

In Australia, l’occasione del Brisbane Truck Show costituisce il momento e la sede più appropriata per l’annuncio del premio, in considerazione della presenza rappresentativa dei vertici di tutti i produttori e distributori nazionali relativi mercato dei camion in Australia. Le future edizioni del premio si alterneranno tra Australia e Nuova Zelanda – sede deputata dell’edizione ToYA del 2024.

Di seguito, le immagini dei candidati al ToYA 2023:

Latest article