sabato, 25 Maggio 2024

Scania si prepara a testare il primo, innovativo, camion ibrido ad energia solare

Il colosso svedese Scania, in collaborazione con l’Università di Uppsala,il fornitore di camion e rimorchi Eksjö Maskin & Truck, il produttore di pannelli fotovoltaici Midsummer Solar Roofs, l’azienda di trasporti Ernst Express e la società energetica Dalakraft, ha sviluppato e iniziato a testare su strade pubbliche un innovativo camion ibrido con il rimorchio ricoperto da pannelli solari.

Stas Krupenia, capo dell’ufficio ricerca di Scania, ha commentato:Lo scopo di Scania è guidare il passaggio verso un sistema di trasporto sostenibile. Mai prima d’ora i pannelli solari sono stati utilizzati per generare energia per il gruppo propulsore di un camion come facciamo in questa collaborazione. Questa fonte di energia naturale può ridurre significativamente le emissioni nel settore dei trasporti. È fantastico essere in prima linea nello sviluppo dei camion della prossima generazione.”

I pannelli, che sono stati progettati per essere efficienti e leggeri per adattarsi al meglio ai camion, permetterebbero di ridurre significativamente le emissioni di anidride carbonica e, soprattutto, di alimentare il camion con energia autoprodotta in maniera pulita.

Erik Johansson, Project Manager e professore di chimica fisica all’Università di Uppsala, ha affermato: “Si tratta di un progetto entusiasmante in cui il mondo accademico e l’industria cercano insieme di ridurre l’impatto climatico derivante dai trasporti su camion. I risultati di questo camion unico saranno molto interessanti. La nostra ricerca verso celle solari efficienti e leggere sarà davvero importante, soprattutto quando si tratterà di applicarle ai futuri camion.

Il rimorchio da 18 metri è interamente ricoperto, su un’area di circa 100 mq, da pannelli solari con un’efficienza massima di 13,2 kilowatt di picco. Si stima che in Svezia possano garantire un’autonomia di 5mila km all’anno, distanza che potrebbe raddoppiare in paesi in cui il sole batte per più tempo come, ad esempio, la Spagna.

Tutti i partner che hanno partecipato a questo progetto si sono dichiarati soddisfatti e guardano con ottimismo al futuro.

I nostri pannelli solari sono eccellenti per le applicazioni che rendono sostenibili i veicoli commerciali. Vediamo un grande potenziale per ridurre le emissioni dei veicoli pesanti con l’elettrificazione. L’elettricità generata dai pannelli solari farà risparmiare carburante ed emissioni di carbonio. Vogliamo essere un partner su cui contare e questo è reso possibile da questo progetto innovativo”, afferma Erik Olsson, responsabile dello sviluppo aziendale di Midsummer.

Il carburante rappresenta attualmente un costo crescente per le aziende di trasporto – continua Daniel Sandh, CEO di Eksjö Maskin & Truck – e tutto ciò con cui possiamo contribuire a ridurre questo costo andrà a beneficio della società a lungo termine.

Pensavamo di poter acquistare le eccedenze dei camion, purtroppo al momento questo non è possibile. Ma l’integrazione delle celle solari nell’approvvigionamento energetico del camion è fantastica. Come società commerciale di energia elettrica, vediamo che tutte le fonti di energia rinnovabile sono necessarie per far fronte alla transizione energetica”, conclude infine Sverker Ericsson, ingegnere commerciale elettrico di Dalakraft.

Il camion, che verrà testato dalla società di trasporti Ernsts Express AB, è stato sviluppato nell’ambito di una ricerca finanziata dall’agenzia Vinnova.

Si tratta di un ibrido plug-in da 560 CV, con batterie che hanno una capacità totale di 300 kWh: di questi, 100 kWh saranno sul camion e 200 kWh sul rimorchio.

Latest article