sabato, 18 Maggio 2024

Quattro aziende unite al servizio della ricerca

Scania, insieme a Chiggiato, Kedrion e IFAC, è scesa in campo per sostenere il progetto “Driving Green. Improving Lives”.

Questa collaborazione, che vede l’unione di Chiggiato S.p.A., azienda veneta multisettoriale nell’ambito dei trasporti, Kedrion Biopharma, azienda internazionale che raccoglie e fraziona il plasma umano al fine di produrre e distribuire prodotti terapeutici plasmaderivati da utilizzare nel trattamento di malattie rare, IFAC, leader nella produzione di furgoni e kit isotermici, e la già citata Scania, ha lo scopo di unire la sostenibilità ambientale al servizio della ricerca.

I furgoni, infatti, già ibridi di nascita ma con allestimento speciale green, trasporteranno plasma a zero emissioni, per esempio nelle aree urbane e dai vari hub di ritiro e consegna.

Chiggiato, che già da anni si occupa del trasporto del plasma nel modo più ecologico possibile e punta ad ampliare l’elettrificazione della sua flotta, si dichiara molto soddisfatta della sua partnership con Scania: “È una grande responsabilità per noi dato che il plasma viene donato e richiede condizioni particolarissime per la sua conservazione e per il trasporto in sicurezza: deve infatti essere mantenuto a temperatura minore o uguale a -30°C.” afferma Luca Chiggiato, Amministratore Unico dll’omonima azienda.“I veicoli ibridi Scania, allestiti da IFAC, sono la soluzione ideale per questo tipo di missione”.

Scania è, nel mondo degli autotrasporti, l’azienda “pilota” verso la decarbonizzazione totale dei suoi veicoli, come riconosciuto da Science Based Targets Initiative, organizzazione che aiuta le aziende a stabilire obiettivi di riduzione delle emissioni. La casa svedese punta infatti a ridurre del 50% le emissioni dirette di CO2 e del 20% quelle prodotte dai veicoli commerciali nell’arco di dieci anni (dal 2015 al 2025).

Scania guida il cambiamento verso un mondo di trasporti sempre più sostenibile attraverso soluzioni efficienti e dal basso impatto ambientale, instaurando partnership con imprese che condividono la stessa visione. Tutti gli attori coinvolti hanno dimostrato il loro impegno e la loro determinazione nell’introduzione di soluzioni di trasporto innovative, che possano accelerare la transizione verso la decarbonizzazione. Per raggiungere ambiziosi obiettivi di riduzione delle emissioni, dobbiamo sfruttare tutte le tecnologie a disposizione, dalle soluzioni elettrificate, come l’ibrido e l’elettrico, ai mezzi alimentati a biocarburanti”, dichiara Paolo Carri, Direttore Driving the Shift di Italscania.

Scania e Chiggiato, che hanno iniziato questo progetto a maggio del 2022, hanno trovato l’accordo per quattro furgoni ibridi da 360 cavalli per procedere insieme verso la sostenibilità.

Latest article