sabato, 18 Maggio 2024

Kuehne+Nagel sceglie Renault Trucks per i trasporti transalpini

Kuehne+Nagel, colosso tedesco nell’ambito di trasporti e logistica mondiali, inizia una partnership con Renault Trucks per l’utilizzo di 23 camion elettrici da impiegare sulle strade francesi a favore della riduzione delle emissioni.

Entrambe le aziende sono già impegnate sul fronte della decarbonizzazione: Xavier Léger, Direttore Generale della Logistica Stradale di Kuehne+Nagel, ha sottolineato l’impegno dei suoi nella riduzione delle emissioni di CO2, spiegando come le 56 filiali francesi dell’azienda possano essere collegate tra loro grazie ai veicoli elettrici, coadiuvati dagli autocarri alimentati ad HVO che già facevano parte della flotta;

come riportato da ADEME, l’Agenzia della Transizione Ecologica francese, queste tecnologie stanno riducendo notevolmente le emissioni di carbonio nel mondo dei trasporti.

Per quanto riguarda la casa transalpina, Renault Trucks è impegnata nell’ambizioso progetto di rendere elettrici il 50% dei veicoli venduti entro il 2030, fino alla totale decarbonizzazione a partire dal 2040.

Siamo orgogliosi di essere al fianco di Kuehne+Nagel nella sua transizione energetica, che ora si concretizza con questi 23 autocarri Renault Trucks D E-Tech. Oltre ai veicoli, abbiamo lavorato a stretto contatto con Kuehne+Nagel fin dal primo momento in cui è stato deciso di decarbonizzare la flotta: dallo studio e dall’analisi delle loro esigenze, al monitoraggio dell’implementazione e dell’esercizio”, spiega Christophe Martin, Direttore Generale di Renault Trucks France. “Con l’introduzione di questi veicoli 100% elettrici prodotti in Francia, Kuehne+Nagel sarà in grado di proseguire l’attività preservando autonomia e carico utile, potendo anche accedere ai centri urbani indipendentemente dalle restrizioni o dalle normative in vigore, grazie all’assenza emissioni dirette di CO2 e inquinamento acustico”.

I 23 veicoli da 16 tonnellate scelti dall’azienda tedesca saranno dotati di 5 pacchi batterie da 66 kWh, che garantiranno un’autonomia di circa 235 km. Grazie a loro si otterrà un risparmio di emissioni di CO2 di 730 tonnellate annue.

Latest article