martedì, 23 Aprile 2024

Inaugurata a Marsiglia la prima stazione di rifornimento ad idrogeno per camion

Nel dicembre del 2021 Gruppo Iveco e Air Liquide, azienda francese che si occupa dellla produzione dei gas utilizzati negli impianti industriali, avevano firmato un Memorandum d’Intesa per sviluppare la mobilità ad idrogeno in Europa.

Il 26 Giugno 2023, a Fos-sur-Mer, vicino Marsiglia, è stata aperta la prima stazione di rifornimento di idrogeno ad alta pressione studiata appositamente per i camion di Air Liquide e a partire dalla fine del 2023 Iveco dovrebbe iniziare a consegnare camion a celle a combustibile di cui, il giorno dell’inaugurazione, è stato svelato un prototipo.

Così le due società stanno aprendo la strada alla mobilità a lungo raggio ad idrogeno in Europa: sfruttando la combinazione tra l’esperienza di Air Liquide nell’ambito di produzione, stoccaggio e distribuzione dell’idrogeno e le conoscenze di Iveco per quanto concerne la produzione di veicoli alimentati da combustibili alternativi.

La stazione di rifornimento ha una capacità di 1 tonnellata al giorno ed è alimentata da idrogeno a basse emissioni di carbonio tramite pipeline che rifornirà i camion ad una pressione di 700 bar: ciò consentirà di riempire il serbatoio in brevissimo tempo.

L’installazione di questa centrale è stata resa possibile dai finanziamenti francesi al progetto HyAMMED, (Hydrogène à Aix-Marseille pour une Mobilité Ecologique et Durable) che è parte del programma H2Haul (Hydrogen fuel cell truck for heavy-duty, zero emission logistics), cofinanziato dalla Clean Hydrogen Partnership.

Presto sarà installata a Salon-de-Provence, poco a Nord di Marsiglia, una seconda stazione di ricarica, questa da 2 tonnellate al giorno, che dovrebbe alimentare una flotta di 50 camion Iveco a celle a combustibile, nell’ambito del progetto R’HySE, per portare l’idrogeno nel sud-est francese.

Per incoraggiare l’uso diffuso dell’idrogeno, dobbiamo creare collettivamente le condizioni affinché il settore possa prosperare. – commenta Erwin Penfornis, Vicepresidente Hydrogen Energy World Business Line di Air Liquide –  È imperativo sviluppare una rete di stazioni ad alta capacità sufficientemente densa da consentire ai produttori di veicoli e agli operatori di trasporto di intraprendere questa transizione. Il progetto HyAMMED fa parte di questo approccio: è un primo passo decisivo e il calcio d’inizio verso una maggiore ambizione che condividiamo con il nostro partner IVECO.”

 Gerrit Marx, amministratore delegato del Gruppo Iveco, ha invece affermato:

La nostra strategia per una mobilità sempre più sostenibile si basa su un approccio tecnologicamente neutrale e la mobilità a idrogeno è un elemento fondamentale in questo percorso. Infatti, fornisce una soluzione essenziale per applicazioni di veicoli commerciali ad alto consumo energetico, come il trasporto a lungo raggio. Oggi abbiamo dimostrato di avere tutte le capacità, sia i veicoli che le stazioni, per mettere su strada un vero ecosistema di mobilità a idrogeno: la strategia sta diventando realtà. E il nostro nuovo modello di noleggio all-inclusive e pay-per-use GATE – Green & Advanced Transport Ecosystem – consentirà l’accesso ai veicoli alimentati a idrogeno. Il traguardo di oggi ci consente di rafforzare ulteriormente la partnership strategica e fondamentale con Air Liquide, un leader sulla scena della transizione energetica internazionale che, come il Gruppo Iveco, lavora per promuovere una società più sostenibile. 

Latest article