mercoledì, 28 Febbraio 2024

Dakar 2024, terza e quarta tappa

Con la terza tappa da Al Duwadimi ad Al Salamiya, di oltre 700 chilometri con 438 chilometri di speciale cronometrata, gli equipaggi dei camion hanno iniziato l’avvicinamento all’immenso deserto dell’Empty Quarter, situato nella parte sud-orientale della penisola arabica.

Ma prima di sfidare le insidie dell’oceano di sabbia, i driver hanno dovuto affrontare un’ampia varietà di terreni, inclusi campi di dune, che si prestano facilmente a errori di navigazione. Proprio le dune hanno causato più di un problema ai piloti, come è capitato a Pascal de Baar (#605) con il Tatra Buggyra EVO 3, che ha accusato un malfunzionamento al sistema di gonfiaggio e sgonfiaggio degli pneumatici.

L’inconveniente ha costretto il driver olandese a ridurre manualmente la pressione delle coperture da 3,5 bar a 1,5 bar per superare il tratto più difficile del complesso di dune.

Sul traguardo di Al Salamiya si è imposto il ceco Martin Macik (numero di gara 601) su Iveco Powerstar del team MM Technology, che ha preceduto di soli 33 secondi Ales Loprais (#602) su Praga, penalizzato di 5 minuti dai giudici di gara.

Al terzo posto si è classificato uno dei favoriti alla vittoria finale, Janus van Kasteren (#600) del team Boss Machinery De Rooy FPT, giunto con un distacco di quasi 12 minuti.

Il pilota olandese mantiene, però, la testa della classifica generale, con un vantaggio di un minuto e 45 secondi su Ales Loprais e di poco più di 10 minuti su Martin Macik.

La quarta tappa della Dakar si è svolta da Al Salamiya alla città di Al Hofuf, vicino alla quale si trova la più estesa oasi di palme dell’intera Arabia Saudita, lungo un percorso di 631 chilometri, con 299 chilometri di prova speciale cronometrata.

La frazione è stata vinta dall’olandese Janus van Kasteren su Iveco Powerstar, che ha staccato di poco più di 6 minuti il ventunenne connazionale Mitchel van den Brink (#603) del team Eurol RallySport, sempre su Iveco Powerstar.

Il terzo posto è andato ad Ales Loprais (#602), giunto con un ritardo di circa 8 minuti e mezzo.

In classifica generale immutate, rispetto alla tappa precedente, le prime cinque posizioni, occupate rispettivamente da Janus van Kasteren (#600), Ales Loprais (#602), Martin Macik (#601), Pascal de Baar (#605) e Jaroslav Valtr (#604).

Crescono, però, i distacchi fra il leader della gara e i diretti avversari.

Tutti gli aggiornamenti sulle altre tappe e sulla classifica della Dakar 2024 nella categoria Trucks sul sito di Allestimenti & Trasporti.

Latest article