lunedì, 20 Maggio 2024

Dakar 2024, settima e ottava tappa

La settima tappa del rally, da Riyadh to Al Duwadimi di 875 chilometri dei quali 483 cronometrati, ha messo a dura prova i camion e gli equipaggi sia per la sua lunghezza, sia per la varietà dei terreni da affrontare – dai fondi pietrosi ai canyon con pareti a strapiombo fino alle dune – e delle difficoltà da superare, incluse quelle di navigazione.

Sul traguardo di Al Duwadimi si è imposto di misura Martin Macik (601) di MM Technology su Iveco Powerstar, che ha preceduto di soli 39 secondi Mitchel van den Brink (603) del team Eurol RallySport, anch’egli su Iveco Powerstar. Terzo, con un distacco di 19 minuti e mezzo, Ales Loprais (602) su Praga.

Aumentano, invece, i distacchi degli altri equipaggi in gara, incluso il team del vincitore della Dakar 2023, Janus van Kasteren, distanziato al quarto posto di un ora e 9 minuti dal primo in classifica, Martin Macik. Janus e il suo team sono stati attardati da una foratura, che ha richiesto la sostituzione di un pneumatico e da altri problemi meccanici che hanno interessato l’assale anteriore, alcuni bulloni di fissaggio e altri componenti della catena cinematica. Buona la prestazione del Ladies Team de Rooy FPT, composto da Anja van Loon, Floor Maten and Marije van Ettekoven (618), giunto nono sul traguardo di Al Duwadimi.

Non cambia, rispetto alla tappa precedente, la top ten della classifica generale che vede in prima posizione il ceco Martin Macik, seguito da Ales Loprais e Mitchel van den Brink.

L’ottava frazione da Al Duwadimi ad Ha’il ha presentato due realtà completamente diverse. Dopo una prima parte svoltasi su fondi sabbiosi di elevato spessore con qualche rara duna, i driver hanno dovuto affrontare lunghi tratti pietrosi, che hanno richiesto particolare attenzione nella guida per evitare forature o lacerazioni alle coperture. Al termine dei 678 chilometri di tappa, dei quali 458 chilometri di speciale cronometrata, si è imposto di misura Mitchel van den Brink, davanti a Martin Macik, distaccato di un minuto e 18 secondi, e ad Ales Loprais, giunto terzo a 13 minuti e 45 secondi.

In classifica generale Martin Macik mantiene la testa del Rally, mentre Mitchel van den Brink sale al secondo posto, facendo retrocedere al terzo Ales Loprais. Fra i partecipanti alla Dakar Classic da segnalare i due Mercedes-Benz NG 2636 6×6 appartenenti al Völkel Dakar Team, equipaggiati con motori V10 di 18,5 litri di cilindrata da 360 Cv.

Tutti gli aggiornamenti sulle altre tappe e sulla classifica della Dakar 2024 nella categoria Trucks sul sito di Allestimenti & Trasporti.

Latest article