venerdì, 14 Giugno 2024

Iveco e Nikola, l’idrogeno si fa strada

Ci sono importanti novità dagli States e dall’Europa che riguardano i pesanti stradali Nikola Tre a idrogeno (FCEV), sviluppati in partnership dall’americana Nikola Corporation e da Iveco e realizzati su base Iveco S-Way. Le due società hanno annunciato la sottoscrizione da parte di GP Joule di una Lettera d’Intenti (LoI) per un ordine di 100 trattori Nikola Tre di Classe 8 – secondo la classificazione americana – equipaggiati con celle a combustibile. GP Joule è fornitore di sistemi per soluzioni energetiche integrate con sede a Reussenkoege, Germania. I FCEV Nikola Tre nella variante europea 6×2 saranno prodotti dalla joint venture tra Nikola e Iveco Group nell’impianto di Ulm, in Germania. La consegna dei primi 30 FCEV è prevista entro il 2024. Sarà seguita da quella dei restanti 70 veicoli nel 2025, con la possibilità per GP Joule di acquisirli attraverso GATE – Green & Advanced Transport Ecosystem – il modello di noleggio all-inclusive ideato da Iveco Group per i camion a trazione elettrica.

La Casa italiana si occuperà anche degli interventi di manutenzione e assistenza. GP Joule metterà i Nikola a disposizione dei propri clienti che operano nei settori dei trasporti e della logistica. L’ordine è soggetto all’approvazione della richiesta di GP Jole dei finanziamenti KsNI, il programma tedesco per supportare l’acquisizione di camion con motorizzazioni green alternative al gasolio. GP Joule e Iveco Group hanno concordato di commercializzare altri mezzi FCEV ai clienti in Europa a partire dal 2026. La società tedesca fornirà idrogeno verde, cioè ottenuto da fonti rinnovabili, alla propria rete di stazioni di rifornimento. “L’ordine di GP Joule – ha dichiarato Michael Lohscheller, Presidente e CEO di Nikola Corporation – sarà un esempio di come il Nikola Tre FCEV possa supportare ulteriormente i clienti commerciali in Germania nella loro transizione verso le zero emissioni con diversi anni in anticipo rispetto ad altri costruttori, favorendo così il raggiungimento dell’obiettivo di decarbonizzare il settore dei trasporti”.

“Il 100% energia rinnovabile per tutti, questo è ciò che ci guida – ha commentato Andre Steinau, Managing Director di GP Joule Hydrogen – Insieme a Nikola e IVECO, offriamo ai nostri clienti tutti i componenti per il trasporto pesante a impatto climatico zero da un’unica fonte: dalla produzione e dall’acquisto di idrogeno verde alle stazioni di rifornimento di rifornimento, fino ai camion a celle a combustibile e all’assistenza per soddisfare le loro esigenze. Questo è l’accesso facilitato al trasporto merci a zero emissioni”.

“Siamo molto soddisfatti della scelta di GP Joule – ha sottolineato Simone Olivati, President, Financial Services, Iveco Group – Con questo accordo grazie al nostro innovativo modello di noleggio GATE, porteremo la mobilità a idrogeno ai clienti in Germania e progrediremo nella decarbonizzazione del trasporto merci su strada. GATE è pensato per soddisfare le esigenze dei clienti di veicoli commerciali elettrici a batteria e a celle a combustibile alimentate a idrogeno, inizialmente servendo entrambi i marchi IVECO e Nikola. L’accordo è un’opportunità per offrire un servizio completo basato su una formula pay-per-use, che consentirà ai clienti di accedere alle propulsioni del futuro”.

Hyla il nuovo brand per la produzione di idrogeno Negli Stati Uniti, Nikola ha recentemente annunciato la creazione di un nuovo brand, Hyla, che raggruppa le iniziative della società americana nell’ambito della produzione di idrogeno da destinare ai veicoli con fuel cell. Gli obiettivi sono quelli di mettere a disposizione della clientela 300 tonnellate di idrogeno al giorno e una rete di 60 stazioni di rifornimento entro il 2026 per garantire l’operatività dei Nikola Tre FCEV che arriveranno sul mercato Nord Americano. I primi impianti saranno aperti a Colton (California), nella provincia dell’Ontario (Canada) e una località nelle vicinanze del porto di Long Beach. Sotto il brand Hyla, Nikola ha messo a punto anche un sistema di rifornimento mobile, in grado di raffreddare e di comprimere l’idrogeno a 700 bar (allo stato gassoso), la pressione standard di riempimento dei serbatoi dei Nikola Tre

Latest article