lunedì, 20 Maggio 2024

Volvo Trucks, un campione a lunga distanza che va a biogas

Volvo Trucks lancia un nuovo veicolo – dalle catteristiche e dimensioni più impegnative – in grado di funzionare a biogas liquefatto. Il nuovo camion può svolgere impegnative attività di trasporto a lunga distanza, riducendo le emissioni complessive di CO2.

Cinque anni fa, Volvo Trucks ha lanciato i suoi camion che funzionano a biogas liquefatto (bio-LNG), un combustibile rinnovabile che può essere prodotto da molti tipi di rifiuti organici, compresi gli scarti alimentari. Questo carburante riduce le emissioni di CO2 fino al 100%. “Il biogas è un ottimo complemento ai trasporti elettrici, aiutando gli autotrasportatori nelle loro ambizioni di sostenibilità e mira ai trasporti a zero impatto climatico – afferma Daniel Bergstrand, Product Manager per i veicoli alimentati a gas di Volvo Trucks – I camion alimentati a gas, nei modelli Volvo FH e FM, raggiungono un nuovo livello di potenza di 500 CV, che va ad aggiungersi ai precedenti motori da 420 e 460 CV. I motori a gas ottengono anche importanti aggiornamenti tecnici che li rendono fino al 4% più efficienti nel consumo di carburante. Con un nuovo serbatoio del gas più grande del 10%, è garantita anche maggiore autonomia. I nostri veicoli efficienti alimentati a gas hanno prestazioni paragonabili ai loro equivalenti diesel. Il rifornimento è altrettanto veloce e la crescente rete di oltre 600 stazioni di rifornimento sia per il bio-LNG che per l’LNG in Europa li rende ideali per i trasporti a lungo raggio”.

La gamma potenziata a gas si adatta bene alla roadmap strategica a tre percorsi di Volvo Trucks per raggiungere l’obiettivo zero emissioni: veicoli elettrici a batteria, veicoli a celle a combustibile e motori a combustione interna che funzionano con combustibili rinnovabili come biogas, HVO o persino idrogeno verde. “Sono necessarie diverse soluzioni tecniche perché la disponibilità di infrastrutture energetiche e di combustibile differisce notevolmente tra i paesi e le regioni, e anche perché i requisiti per ciascun incarico di trasporto possono variare – commenta ancora Daniel Bergstrand – La produzione europea di bio-LNG dovrebbe aumentare rapidamente per abbandonare l’uso di LNG fossile. La Commissione Europea ha presentato un piano chiamato REPower EU, in cui l’attenzione si concentra sulla creazione di una maggiore capacità di produzione interna per diversi tipi di energia. Il piano prevede di incrementare la produzione annuale di biogas di dieci volte entro il 2030 e il settore ha già avviato una rapida fase di crescita. Anche al di fuori dell’Europa il potenziale per il biogas sta guadagnando interesse”.

(Nella foto d’apertura, Daniel Bergstrand)

Latest article